Operatore per aree critiche e non critiche

ATTREZZATURE


Drone Zephyr

Anafi thermal

Walkera Ilook

Parrot Sequoia

SOFTWARE

         QGIS                                                            Pix4D                                                    FLIR tools


OPERATORE CERTIFICATO ENAC


Per poter pilotare un drone ogni operatore SARP(Sistema a Pilotaggio Remoto) deve far seguito alle norme regolamentate dall'ENAC(Ente Nazionale Aviazione Civile). Esso richiede: l'attestato di pilota di APR, certificazioni riguardanti il mezzo, la relativa assicurazione e l'autorizzazione ad operare in zone specifiche( aree critiche / aree non critiche). Solo l'autorizzazione alle aree critiche può, attraverso un preavviso di 45gg, dare un possibile accesso alle aeree soggette a restrizioni come  le ATZ, zone limitrofe agli aeroporti (tale richiesta deve essere accettata dall'ente) .

Siamo in possesso di tutti questi requisiti compreso il patentino per le OPERAZIONI IN AREE CRITICHE molto importante, ricordiamo, per accedere ad aree vicini ad areoporti, autostrade, ferrovie ecc...

Si ricorda che la responsabilità non è solo dell'operatore ma anche del committente, quindi la qualifica e la verifica che l'operatore SARP sia in regola è MOLTO importante.

Il nostro Anafi thermal con doppia configurazione permette di lavorare sempre in operazioni non critiche grazie alla caratterizzazione come APR inoffensivo.


Il nostro pensiero

Economicamente vantaggioso nel rispetto dell'ambiente

Molto spesso le risorse e i prodotti utilizzati in campo vengono addoperati con una politica dell'eccesso. Essa porta ad avere sprechi e residui che possono influenzare la qualità del prodotto finale, inquinando il terreno proprio per la mole sovrabbondante. Il tutto si rivela un dispendio economico che può essere ridotto se si attuano interventi mirati con quantitativi variati a seconda della necessità rilevata in campo, diminuendo l'impatto ambientale, massimizzando la qualità e la resa della coltura.

Crediamo nell'innovazione

Abbiamo scelto questa tecnologia a discapito di altre, come ad esempio il quad e i satelliti, per la qualità sensibilmente elevata ad un prezzo di prestazione relativamente basso. Sottolineamo la volontà di ricercare la qualità dei dati ricavabili e per questo cerchiamo continuamente di migliorare la tecnica e gli strumenti, per offirre un servizio sempre più prestazionale. Non vogliamo sostituire i tecnici agronomici o vitivinicoli nel loro mestiere, crediamo però di poter offrire un importante supporto al loro operato.